Torta del diavolo

Storia: Una delle torte americane più famose e golose, la Devil’s Food Cake (che tradotto significa “torta del diavolo”) e’ costituita da un morbido pandispagna e da una densa e lucida glassa che insieme inducono a commettere un imperdonabile peccato di gola…

Ingredienti

devilfdcake

50 gr Cacao in polvere

100 gr Zucchero di canna

250 ml Acqua bollente

125 gr Burro morbido

150 gr Zucchero fine

225 gr Farina

½ cucchiaino Lievito in polvere

½ cucchiaino Bicarbonato di soda

2 cucchiaini Estratto vaniglia

2 Uova

Glassa 125 ml Acqua + 30 gr Zucchero di canna + 175 gr Burro (a cubetti) + 300 gr Cioccolata fondente

Ricetta: Riscaldate il forno a 180°C e foderate due teglie di 20cm di diametro con la carta forno. Mischiate il cacao e 100 gr di zucchero poi aggiungete l’acqua bollente. Nel frattempo in un’altra ciotola montate il burro con lo zucchero, poi aggiungete la vaniglia, le uova e il resto degli ingredienti secchi. Alla fine aggiungete anche il mix al cacao preparato in precedenza. Dividete il composto nelle due teglie ed infornate per 30 minuti circa. Nel frattempo preparate la glassa:  in un pentolino a fuoco basso riscaldate l’acqua, 30 gr di zucchero e 175 gr di burro. A bollore togliete dal fuoco, aggiungete i pezzi di cioccolato e mischiate. Lasciate riposare la glassa per circa un’ora, poi mischiate di nuovo. Montate ora le torte con la glassa.

Grazie a NIGELLA per la ricetta

E, dulcis in fundo, dedicato a: Pablo, il mio fantastico parrucchiere. Con un nome cosi non poteva che essere latino e caliente, chiaramente. Ma era anche inaspettatamente bravo a tagliare i capelli asciutti ed era, ancora una volta inaspettatamente per un parrucchiere, non gay. Come lo so? Diciamo che dopo vari tagli mi ha invitato per un massaggio nel retrobottega e, di nuovo inaspettatamente, ho accettato! Le fiamme sono divampate per qualche lunedi – giorno di chiusura del suo salone di bellezza – poi ad un tratto in me nulla bruciava piu’, quindi ci ho dato un taglio. Certo, mi son dovuta trovare un altro parrucchiere, rigorosamente gay neanche a dirlo, e sono andata da lui ieri. Al risveglio stamattina pero’ avevo un diavolo per capello, ho rimpianto Pablo e… Mi sa che commetto un altro peccato e domani, che e’ lunedi, lo richiamo. Tranquilli, lo chiamo solo per aggiustarmi il taglio. Malizia per favore vai viaaaaaaaaaaaaaa

Tagged: , , , , ,

Comments are closed.